Stampa

ARTURO ANNECCHINO


Compositore romano nato a Caracas, è fra i più prolifici ed apprezzati autori di musica per teatro e danza. Ha collaborato con autorevoli registi e artisti sia di teatro, sia di cinema, come Peter Stein e Sergio Castellito. Autore di opere radiofoniche pluripremiate, ideatore di performance originali dall’elevato impatto emozionale, ha diversi album al suo attivo tra cui Midnight piano (2007), Midnight piano 2 (2009) e Midpiano 3 (2012).

ALFONSO DE PIETRO


Compositore, autore, chitarrista,cantante, educatore civile, laureato in Scienze Politiche, irpino di nascita e pisano di adozione. Vincitore dei
premi nazionali “Musica contro le mafie” 2012 e “Agenda Rossa” 2013. Il suo recente cd “(In)canto civile” nasce con il patrocinio di Libera e
la partecipazione straordinaria di Claudio Lolli. 
Dice Alfonso: L’arte che si fa strumento di diffusione della cultura della legalità si ritrova, in        continuità  con il mio percorso, nel brano scritto insieme a Kay: “Ultima preghiera”.

LENO LANDINI


Leno Landini è una leggenda. Sulla scena musicale da anni, è esperto e sperimentatore di armoniche, specialmente dell’armonica elettrica. Il suo straordinario talento fa di lui un compositore e un armonicista tra i più geniali e qualificati al mondo, con diversi album al suo attivo. Durante le sue esecuzioni ricorre ad una sua tecnica originalissima e personale dove impiega più armoniche di diverse tonalità (maggiori e minori) simultaneamente .
Dice Leno:
È stato con grande entusiasmo che ho partecipato a questo progetto di Kay McCarthy. Avvalendomi delle mie “armoniche diatoniche”, ho creato “fondali” di accordi, colori e toni contro i quali Kay ha “recitato” due dei brani dell’album

 PIERO RICCIARDI


Piero Ricciardi, poeta, pugliese di nascita, romano di adozione, comincia a suonare il bodhrán dopo aver conosciuto Kay McCarthy, che lo introduce alla tradizione musicale irlandese. È Piero l’ideatore del CD L’amore tace, molte delle canzoni sono ispirate ai suoi versi. Dice Piero: Queste canzoni, con poche note e poche parole, proiettano ombre di pensiero, squarci del mondo di oggi, fissandoli prima che possano svanire nel nulla.

 FABIO DE PORTU


Fabio de Portu, chitarrista, nato a Pisa, vive a Roma. Diplomato al Conservatorio di S. Cecilia con 10 e lode, insegna chitarra nelle scuole medie ad indirizzo musicale. Ha suonato con diverse formazioni, tra cui “Fiato alle corde!”, “Quartetto chitarristico Ars Nova” e “Kay McCarthy Ensemble”, con le quali ha anche registrato diversi album.

 UGO DORATO


Ugo Dorato si è diplomato in pianoforte e composizione al conservatorio di S. Cecilia; hanno poi seguito esperienze televisive come arrangiatore e assistente musicale. Attualmente lavora nel settore delle musiche per film come assistente musicale, orchestratore e compositore.                                Ugo dice:
La passione per la Musica espressa dall'incontro tra un pianoforte, un sassofono e la voce unica di Kay McCarthy si trasfigura qui in un connubio esistenziale ed essenziale tra musica e poesia.

FABIO SCANZANI


Fabio Scanzani, musicista polistrumentista si accosta prima alla musica irlandese suonando il violino e le corde nel Kay McCarthy Ensemble e nel gruppo Cranna Cheoil, assieme alla cantante e chitarrista Roberta Ippoliti. Recentemente si avvicina al Jazz e alla musica Klezmer suonando il clarinetto e il sax soprano. Qui, su invito di Kay, suona il sax alto nel brano “Ricordati di me,di noi…”

 MIRKO FABBRESCHI E DARIO SGRÒ
Mirko Fabbreschi e Dario Sgrò realizzano con la storica band dei Raggi Fotonici sigle e colonne sonore di celebri cartoni animati. Fabbreschi oltre ad essere autore di musica per ragazzi è saggista e autore tv. Dicono: “I grandi amano le cifre” diceva Saint Éxupery. Aveva ragione, ahimè.

 

 

 

 

 

 

 

         

 


Lo storico gruppo di musicisti che si sono alternati negli anni accompagnando Kay Mc Carthy in un affascinante viaggio attraverso i suoni e i ritmi della tradizione irlandese.

Molti di loro, a dimostrarne bravura e versalità, partecipano anche al nuovo progetto di canzoni in italiano.

 

                     

 Kay McCarthy, voce cantante e narrante, nonchè arpa celtica,  guida un gruppo di cinque strumentisti italiani di formazione classica che hanno appreso lo stile musicale irlandese attraverso l'ascolto e l'insegnamento della cantante Dublinese. Il sound è un felice ed interessante fusione Iberno-Mediterraneo.

                                       Susanna Valloni flauto, ottavino, recorder e tin whistle          Antonio Cordici violino            Fabio De Portu chitarra                                   Stefano Diotallevi  pianoforte e tastiera    Piero Ricciardi   bodhrán e cnámha

Hanno fatto parte del gruppo di Kay e collaborano ancora alla registrazione dei dischi e realizzazione degli spettacoli 

Ida Natale, Fabrizio Bono, Cristiano Brunella, Fabrizio Guarini, Luca Mereu, Anna Maria Pignatiello, Ugo Dorato, Gaia Possenti, Beppe Frattaroli, Luigi Pignatiello

Il primo gruppo di Kay McCarthy nasceva venticinque anni fa e da allora, con sempre crescente successo, prosegue quell'opera di ricerca e di proposta musicale che ebbe inizio con il primo spettacolo della McCarthy presso il leggendario

Folkstudio di Roma

Gli esordi

 

Folk studio di Roma Da allora il Gruppo ha dato numerosi concerti, sia nei teatri della capitale che nelle maggiori città italiane nonché all'estero in occasione di Festival Etnici e World Music.
E' stato ospite di diverse trasmissioni radio e TV.

Nel febbraio del 1982 lo storico gruppo irlandese "The Chieftains" chiese Kay McCarthy come supporter per la propria tournée italiana, organizzata da Pino Tuccimei.

Ogni concerto del gruppo, è un'esperienza di grandissimo spessore culturale, un viaggio nel mitico "Tír na n-Óg", la terra delle meraviglie degli antichi Celti, ma è anche repentino ritorno a casa! 

Con intensa sensibilità musicale e grande carica umana, Kay e i suoi musicisti ci incantano con tenui voli di allegra fantasia, che si trasformano, spesso inaspettatamente, in momenti di profonda e dolorosa verità.
La ventennale esperienza artistica e la grande conoscenza della cultura, della storia e della tradizione irlandese hanno fatto di Kay McCarthy un punto di riferimento per tutti coloro che amano l'antica lingua celtica, il gaelico, che rivive nelle sue canzoni, e nei suo scritti.